Voliraci!
         
Torna alla HomePage
Indice del forum Profilo Login Messaggi Privati
Cerca Lista utenti Preferiti Argomenti sorvegliati
Registrati Chat Giochini! FAQ
   
 
Vai a:  
 
 
 
Indice del forum Generale LETTERA APERTA AL PITTORE CICCIO MELINA -
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  

Messaggio Mer 04 Ago 2004 - 12:01 - Oggetto: LETTERA APERTA AL PITTORE CICCIO MELINA

highlander

   

 
 
 
   
Caro Ciccio, avessi avuto pure tu un parente fra i politici che amministrano il nostro paese, saresti stato celebrato in pompa magna. Purtroppo non ne hai. Il Buon Governo, tu me lo insegni, è solo il titolo di un affresco senese di Simone Martini. Tant'è... Non hai bisogno di celebrazioni, è vero, ma almeno la giusta riconoscenza per la tua arte e per la tua lunga carriera di pittore. Sei un artista apprezzato fuori dai confini di questo miserando paese, che ha sempre dimostrato scarso interesse e addirittura sentimenti di indifferenza verso i suoi stessi figli. Girifalco è come Urano, che aveva paura dei suoi figli. Ma in questa povera nostra terra non ci sono troni da insidiare! E vorrei essere come Crono e castrare Urano, per rendere giustizia a chi, come te, lavora nel silenzio e vive "nascosto" come il filosofo. Ti riconosco la riservatezza di chi non ha nulla da chiedere, ma che avrebbe e potrebbe dare tanto per la crescita culturale di Girifalco. Evidentemente, gli artisti come te (e siete pochi. A Girifalco, oltre a te, conosco solo De Filippo. Gli altri li conosco solo superficialmente, per cui mi guardo bene dall'esprimere giudizi) non sono apprezzati perché non si prostituiscono politicamente. Conosco la tua onestà intellettuale e le tue grandi doti artistiche, e tanto basta per renderti diverso da qualsiasi altro. Con te e Peppino ho avuto modo di apprendere molto sull'arte, perché al di là dei futili discorsi su questo o su quel pittore abbiam discusso di vera filosofia, di concetti profondi, di anima e di spirito dell'arte. Ho compreso il mito di Orfeo, quando De Filippo era un musico che incantava Persefone. Ho compreso il mito di Prometeo, quando tu "rubavi" il fuoco agli dei per darlo ai mortali. Dopo calendari, libri, serate mondane e quant'altro di pseudo-culturale ci è stato propinato finora, mi aspettavo un gesto doveroso di Girifalco a un suo figlio che non le ha mai chiesto nulla. Dopo le celebrazioni e le migliaia di euri (soldi provenienti dai tributi pagati dai cittadini) distribuite a pioggia e senza essuna ricaduta sulla crescita civile e culturale del paese, mi aspettavo che almeno l'assessore alla cultura dimostrasse una certa delicatezza d'animo verso un meritevole artista girifalcese. Nulla. Solo chiacchiere spudorate e senza senso. Caro Ciccio, non ti rammaricare, pensa che dietro di te c'è il vuoto, un vuoto fatto di arroganza e di stupidità, di ipocrisia e demagogia. Continua a vivere per la tua Arte, ché è l'unico, vero motivo per cui val la pena sorridere. Io continuerò a chiacchierare con te e con Peppino De Filippo, per cercare di comprendere se è vero che l'arte, in generale, si capisce, è tale se è innanzitutto pensiero. Tu sei un eletto, uno dei pochi, che l'Assoluto ha scelto come suo servitore per realizzare il suo meraviglioso disegno. Gli altri sono solo dei falsi succedanei o, come direbbe il filosofo di Stoccarda, degli epifenomeni. Affettuosamente e fraternamente. pino vitaliano.
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Indice del forum Generale LETTERA APERTA AL PITTORE CICCIO MELINA
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  
Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group - Avalanche style
Heavily modded by MrShark - Statistiche: Google Analytics