Voliraci!
         
Torna alla HomePage
Indice del forum Profilo Login Messaggi Privati
Cerca Lista utenti Preferiti Argomenti sorvegliati
Registrati Chat Giochini! FAQ
   
 
Vai a:  
 
 
 
Indice del forum Cazzeggio La politica del fare (2) - Parole chiave:
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  

Messaggio Lun 22 Nov 2010 - 16:13 - Oggetto: La politica del fare (2)

FALCONIERE

   

 
 
 
   
Anche qui mi par giusto aprire un post con questo titolo, si perchè c'è molto materiale Laughing Laughing

http://blog.libero.it/venegononews/9536929.html?ssonc=888040724

Fuorilegge le "strisce padane", bisognerà ritinteggiarle tutte
di Silvia Bergamin

La risposta all'interpellanza del Pd a Polstrada e ministero dice che "non sono conformi ai dettami delle vigenti normative". I democratici all'attacco del sindaco di San Martino di Lupari: "Ora paghi le spese".

PADOVA - Le strisce pedonali padane sono fuorilegge. Lo dice il ministero dell'Interno. Il compartimento della Polstrada di Padova ha risposto il 3 novembre a un quesito posto dal Pd chiarendo che dal «regolamento di attuazione del codice della strada, la diffusa abitudine di intervallare le zebrature bianche con le più varie colorazioni, non sia conforme ai dettami delle vigenti normative».

Quindi non appaiono regolari gli sfondi verdi per le strisce varati in estate da diverse amministrazioni comunali del Padovano, ma in particolare a San Martino di Lupari che ha praticamente "convertito" al verde tutte le "zebre" presenti nel territorio comunale. «Dopo Carrocciopoli - attacca il consigliere regionale del Pd, Piero Ruzzante - siamo di fronte a una vera "ignorantopoli": è una doppia ignoranza quella del sindaco leghista Gerry Boratto, rispetto a quanto dispone il ministero delle infrastrutture e dei trasporti ma, soprattutto, rispetto alle indicazioni del ministero dell'Interno, retto proprio dal leghista Roberto Maroni».

La domanda nasce spontanea, chi pagherà le spese?
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Lun 22 Nov 2010 - 22:51 - Oggetto: Re: La politica del fare (2)

falco

   

 
 
 
   
Non ti illudere. Ai Vaccari Padani NON hanno fatto pagare le quote latte e noi, per questo , paghiamo le multe milionarie alla CEE.
Sono 150 anni che il NORD sfrutta il SUD in ogni modo possibile ed si parla di Federalismo che non è altro che un mezzo per poterci fregare meglio.

Molti di voi conoscono la storia che si insegna nelle scuole ma non la storia vera ...ve ne faccio un brevissimo accenno...
Quando il Massone Garibaldi ( che fece molte promesse ai contadini ma non ne mantenne nessuna) consegnò lo Stato Borbonico ai Savoia arrivarono gli invasori Soldati piemontesi che per prima cosa saccheggiarono le ricche Banche napoletane il cui denaro servi a ripianare gli immensi debiti dello Stato Sabaudo fatti durante le guerre con l'Ausatria, poi si misero a saccheggiare le reggie e i Palazzi del Re e dei Nobili del Regno di Napoli con la scusa della loro connivenza con lo stato Borbonico.
Non contenti di questo imposero la tassa sul macinato che colpiva soltanto le popolazioni meridionali che campavano con pane e pasta e non con latte, brodini e minestre come al nord cui, per secoli, questo grano veniva venduto per non farli morire di fame.
( il grano per Venezia e il Venetio proveniva dalla Puglia e dal Marchesato di Crotone).
Alle ribbellioni contro queste angherie e prevaricazioni e al conseguente fenomeno del Brigantaggio i soldati piemontesi cominciarono a saccheggiare le case dei cittadini comuni, a bruciare villaggi e paesi interi anche in Calabria con la scusa che i paesani favorivano e fornivano viveri i Briganti, a fare strupi, incarceramenti e fucilazioni di massa anche di donne, vecchi e bambini...dove potevano arraffavano, bruciavano, devastavano, torturavano come bestie fameliche...guai a chi aveva del denaro o delle semplici posate d'argento...lo ammazzavano insieme alla sua famiglia per non lasciare tracce del furto.
I peggiori torturatori di oggi ( Videla, Guantanamo, Abu Graid ecc) sono nullla in confronto.
Arrivarono al punto di tentare di comprare dei terreni in Patagonia peer potervi trasportare i prigionieri e farli sparire come fece Videla scatricandoli dagli aerei nell'Oceano Atlantico.
Non contenti ancora si appropriarono di migliaia di ettari di terreno, delle industrie del napolatano molto spesso costrette a fallire per le facilitazioni dei prodotti del Nord e per una Burocrazia intollerabile e imposero l'arruolamento e la coscrizione obbligatoria (prima sconosciuta al Sud) trasportando migliaia di persone ( in genere contadini analfabeti) al nord a combattere e morire per le guerre dei Piemontesi ( la 1 guerra mondiale è costatya al Sud Centinaia di migliaia dui morti mentre i Piemontesi facevano i Generali, gli ufficiali o gli imboscati).
Nelle Caserme i Soldati meridionali venivano considerati esseri inferiori da trattare come Bestie (anche perchè non comprendevano la lingua dei Piemontesi) e subivano angherie e soprusi di ogni genere.
Uno di questi (uno dei tanti) è stato il Nostro compaesano Misdea (di cui ho scritto altrove) che esasperato e offeso ne ammazzò cinque o sei e fu poi fucilato nonostante non fosse sano di mente. Ad essere decisivo per questa condanna è stato il piemontese e razzista Cesare Lombroso che fu il progenitore delle teorie naziste sulla razza basate sulla misura dei cranio e delle caratteristiche fisiche.
Durante il Fascismo e nel dopoguerra centinaia di migliaia di persone salirono al Nord per essere sfruttati nelle fabbriche e nelle campagne di lor Signori Padani...e spesso c'erano sui palazzi dei cartelli : VIETATO L'ACCESSO AI CANI E AI CALABRESI".
Ora gli stessi cartelli sono messi per gli immigrati più disponibili al lavoro nero e ad essere sfruttati come avveniva 20 o 30 anni fa per i meridionali TERUN.
Il resto è storia recente.
Questa in breve è la vera storia d'Italia di cui i disinformati oggi festeggiano i 150 anni di "unità" e blaterano a sproposito di "Federalismo".
Altro che "unità" ...a leggere la storia VERA al Sud conveniva che restassero i Borboni.

...e non sto scherzando!
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Indice del forum Cazzeggio La politica del fare (2)
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  
Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group - Avalanche style
Heavily modded by MrShark - Statistiche: Google Analytics