Voliraci!
         
Torna alla HomePage
Indice del forum Profilo Login Messaggi Privati
Cerca Lista utenti Preferiti Argomenti sorvegliati
Registrati Chat Giochini! FAQ
   
 
Vai a:  
 
 
 
Indice del forum Generale Sì ad un centro per immigrati - Parole chiave:
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  

Messaggio Mer 11 Apr 2012 - 11:18 - Oggetto: Sì ad un centro per immigrati

l'ironista

   

 
 
 
   
Pietro Danieli
BORGIA
Si chiama "Centro di accoglienza per immigrati extracomunitari rifugiati e richiedenti asilo" la nuova sfida vinta dal Comune di Girifalco, la cui amministrazione, guidata dal sindaco Mario Deonofrio, ha centrato l'inserimento del proprio progetto nell'àmbito dei fondi del "Pon Sicurezza nazionali".
È ormai infatti ufficiale il fatto che l'ultimo "Comitato di valutazione presieduto dall'autorità di gestione", prefetto Nicola Izzo, pur accettando solamente nove progetti ulteriori ha inserito, tra questi, anche la progettazione presentata dal Comune di Girifalco.
Queste ultime approvazioni danno così il via libera alla realizzazione di interventi infrastrutturali su immobili destinati, o da destinare, a percorsi di inclusione sociale per richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale e protetti umanitari.
Il finanziamento destinato a Girifalco, che corrisponde al massimo finanziabile, è di 350.000 euro. Oltre a quello di Girifalco la nuova deliberazione dell'"Autorità di gestione" ha riguardato i centri che nasceranno in Sicilia a Marsala (Trapani), Comiso (Ragusa) e Mazzarino (Caltanissetta), in Campania a Roccabascerana (Avellino), in Puglia a Nardò (Lecce) e Massafra (Taranto).
Due soltanto i finanziamenti nuovi per centri che nasceranno in Calabria assieme a Girifalco: Santa Caterina dello Jonio e Verzino, in provincia di Crotone. Il tutto per un totale di 22 centri.
Il programma operativo nazionale per la sicurezza "Sviluppo Obiettivo Convergenza 2007-2013", a fronte dell'importanza che il fenomeno migratorio ha ormai assunto in Italia, dedica - come si legge nella nota diramata dallo stesso ministero - una specifica linea di intervento al rafforzamento di politiche dell'immigrazione sempre più basate su criteri positivi di accoglienza ed integrazione. In quest'ottica si inseriscono i "Centri Sprar" per rifugiati e richiedenti asilo e i "Centri polifunzionali per immigrati extracomunitari regolari".
Come si vede si tratta di un importante obiettivo raggiunto dalla compagine amministrativa targata Mario Deonofrio addirittura nell'arco dei primi dodici mesi di lavoro. Una fatica che ha visto fino ad adesso la Giunta e l'amministrazione comunale impegnate nella presentazione di più di una progettazione tendente ad ottenere finanziamenti esterni. Si è in attesa, infatti, dell'arrivo di notizie che si sperano negative dalla verifica progettuale dei Pisl, dove il Comune è coinvolto con l'Università di Catanzaro e quella di Reggio, mentre da fonti comunali si apprende che verranno prossimamente presentate ulteriori schede progettuali - questa volta da presentare direttamente a Bruxelles - nell'àmbito dei progetti "Life" in tematica ambientale.
Il manifesto entusiasmo sul "Centro accoglienza umanitario", che proviene dalle fila della maggioranza, in merito all'inclusione del Comune di Girifalco nell'àmbito dei progetti "Pon Sicurezza, interviene il consigliere comunale del "Nuovo Psi" Giuseppe Chiera che si domanda: «Che cosa s'intende, caro sindaco, per intervento su immobili da destinare a percorsi di inclusione sociale per richiedenti asilo o protezione umanitaria? Quali sarebbero le prospettive future di questi soggetti una volta accolti nella nostra cittadina? Quale beneficio ne trarrebbe il nostro territorio?». E rivolgendosi direttamente al sindaco aggiunge: « Si è chiesto, caro sindaco, che cosa ne pensano veramente i cittadini di questa prospettiva? Le rammento che, già oggi, Girifalco dal punto di vista della sicurezza, non è un'isola felice e il nostro tessuto sociale mostra un sufficiente livello di sgretolamento da non potersi permettere ulteriori fenomeni ingombranti e rischiosi a danno della popolazione. Non era, sicuramente, più razionale, meno azzardato e più incisivo socialmente ed economicamente darsi da fare ed intercettare, l'estate scorsa, la proposta proveniente dalla fondazione "Città Solidale" di padre Piero Puglisi, che avrebbe permesso alla nostra cittadina di poter ospitare 20 minori non accompagnati e che invece, il tergiversare di questa maggioranza, ha fatto sì che tale realtà prendesse altre direzioni di ubicazione? Aspettiamo quindi, sugli interrogativi posti, delle risposte e se queste saranno vaghe, sappiate che il gruppo di minoranza "Progetto Girifalco" farà di tutto per difendere i legittimi interessi e diritti della quotidianità girifalcese».

Fonte: http://www.gazzettadelsud.it/NotiziaArchivio.aspx?art=46935&Edizione=9&A=20120408
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Mer 11 Apr 2012 - 13:30 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

ringhio

   

 
 
 
   
ma girifalco, anzi la popolazione che ci guadagna? forse ci caccia l'imu...
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Mer 11 Apr 2012 - 18:31 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

pH3

   

 
 
 
   
Come i termo-valorizzatori, le carceri la TAV ecc. ecc. se li costruiamo lontano da noi è meglio. Mah!!!
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Mer 11 Apr 2012 - 21:11 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

falco

   

 
 
 
   
Io, noto malfidato malupensanta per ogni cosa che proviene da questa amministrazione che ho invitato molte volte a dimettersi e per molti motivi, prima di giudicare VOGLIO VEDERE LE PIAGHE....E LI SORDI Twisted Evil .
Per il momento c'è solo questa Delibera e non mi risulta che questo finanziamento sia materialmente arrivato nelle casse disastrate del Comune...
e senza sordi no si 'nda cantanu missi...a prescindere dal giudizio che ognuno di noi può dare a questa iniziativa...e dalle difficoltà tecnico - attuative che ne derivano sia per i locali dove gli immigrati dovrebbero essere ospitati che per altro.
La gestione a chi la daranno: alla Caritas Parrocchiale che in due anni ha percepito ben 13.000 Euro di contributi dati con denaro pubblico dal Comune per compiti di assistenza e beneficienza che devono essere gestiti per molti motivi dal Comune medesimo e non da Associazioni private di qualunque tipo che possono agire a scopo di lucro?



- 59 GM- 2011 x PON extracomunitari.PDF
 Descrizione:

Download
 Nome del file:  - 59 GM- 2011 x PON extracomunitari.PDF
 Dimensione:  172.21 KB
 Scaricati:  File visto o scaricato 195 volta(e)

GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Gio 12 Apr 2012 - 8:49 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

pH3

   

 
 
 
   
http://www.sicurezzasud.it/progetti/461/terra_senza_confini
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Gio 12 Apr 2012 - 10:25 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

mrmako

   

 
 
 
   
Personalmente penso che sia un'opportunità per Girifalco, non economica, ma di crescita sociale... sarò un idealista, ma dare una mano a qualcuno non può far che bene.
è chiaro che le questioni tecniche vanno risolte, sicurezza in primis ma anche dal punto di vista infrastrutturale, Girifalco è un colabrodo, strade che sono eterni cantieri e mal ridotte, per non parlare dei servizi verso Catanzaro e Lamezia, eventuale gente accolta a Girifalco deve avere delle opportunità anche fuori dal paese. Girifalco (che mi piace definire Culandia ultimamente date le oggettive difficoltà per essere raggiunta) non offre nulla ai Girifalcesi (se non hai una macchina, meglio un trattore, non riesci ad andare da nessuna parte), figuriamoci a persone che chiedono aiuto, ma sicuramente Girifalco potrebbe diventare un buon punto di riferimento nel territorio catanzarese. Bisognerebbe lavorare sul contorno e sulle condizioni minime e necessarie, ma non sufficienti, su cui costruire questo nuovo progetto.
I pregiudizi dei girifalcesi verranno smentiti nel tempo (serviranno forse secoli).
La criminalità che di recente sembra essere più presente è un problema diverso. Tempo fa c'era il luogo comune che quando un meridionale andava al nord si portava dietro tutta la criminalità e la Ndrangheta, è servito un pò di tempo a dimostrare che non è sempre così, magari a Girifalco si impiegherà più tempo, ma a questo bisogna tendere, l'ignoranza è una brutta bestia!
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Gio 12 Apr 2012 - 18:50 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

Fragolino

   

 
 
 
   
ringhio ha scritto:
ma girifalco, anzi la popolazione che ci guadagna? forse ci caccia l'imu...

a volte non è necessario guadagnarci... fatti la domanda contraria: ci perdi qualcosa?
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Gio 12 Apr 2012 - 19:37 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

falco

   

 
 
 
   
Fragolino ha scritto:
ringhio ha scritto:
ma girifalco, anzi la popolazione che ci guadagna? forse ci caccia l'imu...

a volte non è necessario guadagnarci... fatti la domanda contraria: ci perdi qualcosa?


Neutral Non è questione di perderci o guadagnarci ..sbaglia chi valuta queste cose in base ad un presunto guadagno o vantaggio che chiunque possa trarne.
Neutral Io pongo un altro problema a prescindere dal finanziamento:
in questo comune c'è personale sufficientemente qualificato ed idoneo per gestire un'operazione di accoglienza del genere che, certamente, non si può limitare al semplice vitto e all'alloggio per i migranti???
Poi c'è il problema concreto della destinazione d'uso e dell'abilitabilità dei locali che si vogliono utilizzare che se non sbaglio non sono destinati a civile abitazione ma a Mercato coperto...per non parlare dell'inserimento sociale dei richiedenti asilo...e altro.
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Ven 13 Apr 2012 - 11:59 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

pH3

   

 
 
 
   
http://www.sicurezzasud.it/articoli/514/centri_di_accoglienza_per_rifugiati_via_libera_a_nuovi_progetti
È stato presentato un progetto, una commissione lo ha valutato positivamente quindi credo che le domande che si sta facendo Falco non siano pertinenti.
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Messaggio Ven 13 Apr 2012 - 16:17 - Oggetto: Re: Sì ad un centro per immigrati

ntrgpp

   

 
 
 
   
falco ha scritto:

Neutral Io pongo un altro problema a prescindere dal finanziamento:
in questo comune c'è personale sufficientemente qualificato ed idoneo per gestire un'operazione di accoglienza del genere che, certamente, non si può limitare al semplice vitto e all'alloggio per i migranti???


Guardando come vengono assegnati gli incarichi e le assunzioni io penso che il merito non verrà nemmeno preso in considerazione. Partendo da questo presupposto un progetto di questo tipo ci procurerà più problemi che vantaggi.
GLI ALTRI DATI E LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO ACCESSIBILI SOLO AGLI UTENTI REGISTRATI.
Per una migliore esperienza sul Forum senza limitazioni, REGISTRATI ora, fornendo dati REALI.
Rispondi citando
      Torna in alto  

Indice del forum Generale Sì ad un centro per immigrati
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Argomento  Rispondi  Visualizzazione per la stampa  
      Torna in alto  
Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group - Avalanche style
Heavily modded by MrShark - Statistiche: Google Analytics